Cinquantotto milioni di euro per la riqualificazione delle periferie a Palermo con interventi in programma che riguarderanno lo Sperone, San Filippo Neri e Borgonuovo.

“Oggi è un giorno importante per la città tutta. Finalmente, dopo un iter burocratico ventennale, in cui si è corso il rischio di perdere questi fondi, abbiamo potuto votare l’approvazione di 28 fondamentali interventi pubblici finanziati con 58 milioni di euro, che prevederanno lavori importantissimi per  quartieri Sperone, San Filippo Neri e Borgo Nuovo. Tra questi la costruzione di una scuola d’infanzia in via Patti, il completamento della rete fognaria allo Zen-San Filippo Neri e il recupero del Baglio Mercadante che diventerà un centro polifunzionale per I giovani del quartiere, la messa in sicurezza di tante scuole, come il plesso Maritain a Borgo Nuovo, le tre sezioni di scuola d’infanzia in via Pecori Giraldi, I plessi Mattarella e Randazzo allo Sperone e la scuola Sciascia. E ancora, sarà realizzato un parco verde attrezzato nel quartiere Sperone che prevede finalmente la costruzione di due nuove piscine comunali e la riqualificazione di aree verdi a Borgo Nuovo e allo Zen” dicono i consiglieri comunali di “Avanti insieme” Valentina Chinnici, Paolo Caracausi, Massimo Giaconia, Claudia Rini, Toni Sala

“L’amministrazione dimostra così, tra l’altro, un’attenzione particolare per il mondo della scuola e per I bambini e I ragazzi della nostra città, realizzando opere importanti, strutturali ed efficaci contro la povertà educativa, che mirano a colmare le disuguaglianze e a offrire opportunità e dignità di vita per tutti I Palermitani – proseguono -. Per questo grande e concreto lavoro il Consiglio Comunale tutto, e il nostro gruppo in particolare, ha mostrato apprezzamento e gratitudine unanime all’assessore Prestigiacomo e agli uffici, che hanno dimostrato come la sinergia e l’interlocuzione assidua con la Regione possono portare a risultati fondamentali che segneranno una svolta nella nostra città”.