La Polizia, a Palermo ha effettuato, stringenti controlli amministrativi finalizzati a verificare i requisiti di sicurezza di pub e locali della movida, teatro di serate danzanti o comunque di assembramenti giovanili.

A seguito di un servizio all’interno di un pub di Ballarò, in piazzetta del Fondaco, è emerso come fosse stata organizzata una serata danzante, pur in assenza della prescritta licenza questorile. Al gestore del locale, per ciò stesso denunciato penalmente, è stata pertanto notificata un’ordinanza del Questore con cui si intima l’immediata cessazione dell’attività abusiva.

Nel corso di altri controlli, i poliziotti hanno concentrato la loro attenzione anche su altri locali del centro cittadino, dove erano in corso di svolgimento serate danzanti per giovani studenti. Le verifiche hanno evidenziato come, in due circostanze, altrettanti locali fossero privi di ogni requisito di sicurezza, in particolare dell’ agibilta’ dei locali, creando una situazione di pericolo per l’incolumità stessa dei numerosi avventori presenti.

Il primo locale controllato un pub di via Messina Marine nel quartiere Settecannoli, all’interno del quale, all’atto dell’accesso ispettivo era in corso una serata danzante alla presenza di circa 500 giovani appartenenti ad alcuni licei cittadini.

Il titolare ha presentato una serie di documenti, ma gli agenti hanno accertato che il locale fosse privo di agibilita’, in assenza di licenza questorile. Per questo motivo il titolare e’ stato denunciato per aver organizzato una serata danzante in mancanza di titolo autorizzatorio. Inoltre, e’ stato segnalato anche per non aver ottemperato ad un’Ordinanza che disponeva la cessazione dell’attività abusiva emessa dal Questore in quanto gia’ in passato il titolare era stato segnalato per il medesimo reato. E’ stata accertata anche la mancanza di Scia Comunale e Dia Sanitaria per la somministrazione di cibo e bevande, in base alla quale sono state elevate due sanzioni per un totale di 8.000,00 euro.

Inoltre sono stati individuati dagli agenti, quali “gestori” delle fasi di accesso al locale, due persone che svolgevano l’attivita’ di buttafuori benche’ non fossero iscritti all’apposito registro prefettizio. Gli stessi sono stati sanzionati con un verbale da euro 1666,66 ciascuno, il titolare invece dovra’ pagare un verbale da euro 3.200,00. Infine, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria tanto titolare quanto il barman perché somministravano alcolici a minori di anni 16.

Il secondo intervento e’ stato effettuato dagli agenti in un esercizio di via Eleonora Duse dove era in corso una serata danzante alla presenza di numerosi ragazzi . Al momento dell’accesso gli agenti hanno infatti trovato i giovani intenti a ballare sulle note di musica diffusa con impianto di amplificazione gestito da un D.J. Anche questo locale era sprovvisto di agibilita’ e licenza per effettuare serate danzanti. Pertanto, sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria competente i gestori della serata che dovranno anche pagare due verbali amministrativi per mancanza di Scia Comunale e Dia Sanitaria per un totale di 8.000,00 euro. Inoltre, anche in questo caso il Questore di Palermo ha emesso un’ Ordinanza per intimare la cessazione attivita’ abusiva.