Nel corso delle ultime ore, in coincidenza del ponte pasquale e del 25 aprile ed in previsione di un notevole afflusso turistico cittadino, la Polizia ha intensificato il dispositivo di controllo, nelle zone del centro e della periferia del capoluogo palermitano.

Il bilancio è di cinque arresti e due denuncie con allontanamenti di due posteggiatori abusivi.

Nei primi tre casi, a finire in manette: A.G. donna palermitana di 38 anni della Vucciria, M.N., 46enne palermitano di via Tiro a Segno, rispettivamente per i reati di furto e tentato furto aggravato su autovettura e P.T.B.D., 21enne cittadino mauriziano per il reato di furto aggravato ai danni di un market cittadino.

Il primo episodio a seguito della segnalazione di una donna autrice di un furto su auto in piazza Sturzo, hanno individuato la stessa in via Chiavettieri. La vettura aveva il vetro infranto e si presentava con l’interno rovistato e gli oggetti mancanti erano in possesso della donna che, peraltro, risulta avere violato anche le prescrizioni del provvedimento della Sorveglianza Speciale, cui era sottoposta per altri reati.

Il secondo arresto è maturato in via A. Buccheri La Ferla, dove era stata segnalata la presenza di un uomo, di cui veniva fornita una dettagliata descrizione, intento ad armeggiare nei pressi di una Fiat Panda regolarmente parcheggiata lungo la strada. Giunti sul posto gli agenti hanno scorto a distanza un individuo corrispondente alle descrizioni ricevute che, accortosi della presenza della pattuglia della Polizia di Stato, ha lasciato cadere a terra alcuni e si è dato alla fuga. Gli agenti, scesi dall’auto di servizio, dopo un breve inseguimento, lo hanno raggiunto, bloccato ed identificato per M.N. 46enne del quartiere Borgo Vecchio.

Il terzo intervento è stato invece effettuato dai poliziotti del Commissariato di P.S. Mondello ed ha portato in manette un 21enne cittadino mauritiano, autore del furto di alcuni articoli alimentari da un market di via Orsini. L’uomo è stato fermato ed arrestato dai poliziotti dopo che era stato scoperto da dipendenti del market, avendo tentato goffamente di oltrepassare la barriera delle casse con generi alimentari trafugati.

Il quarto episodio riguarda l’arresto di un 34enne cittadino tunisino, colto nella flagranza di furto aggravato e responsabile anche dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate. Un agente libero dal servizio, nella centralissima via Ruggero Settimo, all’intersezione con via Cavour, ha notato come una donna, urlando, inseguisse un cittadino extracomunitario. Il poliziotto è riuscito a raggiungere il fuggitivo e, anche grazie alla collaborazione dei colleghi di una pattuglia dell’ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, lo ha bloccato ed immobilizzato. Immediata la ricostruzione dell’antefatto: lo straniero aveva rubato alcuni capi di abbigiamento in un noto negozio del centro cittadino di cui si era disfatto in corso di fuga. Lo straniero è stato arrestato ed i capi sono stati recuperati e restituiti.

Il quinto arresto in pieno “Capo”, via dei Carrettieri, via Beati Paoli hanno sorpreso, in flagranza di spaccio, un palermitano 34enne.

Il passaggio della Volante ha registrato la cessione di dosi di stupefacente ad alcuni giovani assuntori. Il giovane si serviva della nicchia di un contatore idrico pubblico, sulla pubblica via, assicurato da una grata e da un lucchetto di cui il palermitano aveva le chiavi per nascondere la droga. All’interno sono stati rinvenuti e sequestrati 50 euro e dosi di hashish, marijuana e cocaina.

I due parcheggiatori  allontanati e denunciati sono stati fermati in via Palinuro ed in via Pignatelli Aragona.