Blitz della Guardia di Finanza del Gruppo di Palermo in un un esercizio commerciale di Via Lincoln, specializzato nella vendita di cosmetici e gestito da un 50enne di origine cinese.

Le Fiamme Gialle, nel corso dell’attività ispettiva hanno notato che i prodotti esposti sugli scaffali, eterogenei per origine e provenienza, presentavano prezzi notevolmente ribassati rispetto al valore di mercato e recanti etichette scritte a mano che ricordavano notissimi brand. Pertanto sono stati sequestrati per la violazione ai diritti dei marchi di fabbrica.

Sono in corso al momento ulteriori accertamenti, da un lato tesi a riscontrare che i “liquidi” dei profumi commercializzati non siano dannosi per la salute umana e dall’altro a verificare la regolarità dal punto di vista fiscale dell’attività posta in essere.

L’imprenditore cinese è stato denunciato per frode in commercio, ricettazione e detenzione di prodotti contraffatti e con segni mendaci.