Le iniziative da intraprendere in relazione alla crisi finanziaria delle ex province saranno oggetto di discussione in occasione dell’Ufficio di presidenza e del Consiglio regionale dell’AnciSicilia convocati per domani a Villa Niscemi.

“E’ ormai da troppo tempo che perdura – spiega Leoluca Orlando, presidente dell’Associazione dei comuni siciliani – una condizione insostenibile di incertezza che non sta consentendo di utilizzare le preziose risorse per investimenti destinate a strade, scuole provinciali e a progetti di rigenerazione urbana. Alle timide esternazioni di esponenti del governo nazionale vorremmo seguissero, presto, fatti concreti che consentano di passare da una condizione di ordinaria precarietà ad una situazione di straordinaria normalità”.

“Per questa ragione – conclude Orlando – domani, in occasione del nostro Consiglio regionale, già convocato da tempo, non escludiamo di assumere clamorose iniziative di protesta.

LEGGI ANCHE

Ex province in crisi, Cateno De Luca annuncia la “marcia dei sindaci” e l’intenzione di autosospendersi