Percepivano il reddito di cittadinanza e sono stati sorpresi in una villetta con una serra piena di piante di marijuana. I carabinieri hanno arrestato Salvatore Tedesco, 42 anni e Andrea Palazzolo, 46 anni accusati di coltivazione, detenzione ai fini di spaccio e furto aggravato.

Nel corso di una perquisizione in una villetta a Casteldaccia (Pa) è stata trovata una coltivazione indoor di marijuana, con 561 piante alte circa un metro e mezzo e 656 germogli di marijuana in vasi, alte circa 10 centimetri.

La serra era munita di materiale fertilizzante, lampade alogene, ventilatori, impianti di condizionamento ed aspirazione, il tutto allacciato abusivamente alla rete elettrica pubblica, così come confermato da una squadra di tecnici della società E-Distribuzione intervenuti sul posto. Le carte del reddito di cittadinanza sono state sequestrate.

Il giudice del tribunale Termini Imerese ha disposto gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.

Lo stupefacente è stato campionato per le successive analisi quantitative e qualitative a cura del L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) dei carabinieri di Palermo.

Il materiale utilizzato per realizzare la serra e la sostanza stupefacente sono stati sottoposti a sequestro.