Furto con spaccata e inseguimento la scorsa notte fra le vie della città di Palermo.

I ladri sfondano il magazzino

I ladri, in quattro, sono entrati in azione in via Pindemonte ad angolo con via Pitrè. Sono arrivati a bordo di due vetture rubate una Lancia Y e una Fiat Panda. Con quest’ultima hanno sfondato la saracinesca e sono entrati nel negozio portando via stecche di sigarette e gratta e vinci.

Il boato e l’allarme lanciato dai residenti

Qualche residente svegliato nella notte dal forte boato ha chiamato la sala operativa della polizia. In pochi minuti le volanti hanno circondato la zona.

Ladri in fuga inseguiti dalle volanti di polizia

E’ nato un inseguimento che si è concluso in piazza Danisinni. Qui i giovani hanno abbandonato le auto e sono fuggiti a piedi lasciando le vetture e la refurtiva restituita al tabaccaio. Sono in corso indagini per risalire agli autori del colpo.

Il precedente simile

Pochi giorni fa un colpo simile è stato messo a segno in via Imera non distante dal furto commesso questa notte. Anche in quel caso sono in corso indagini. Non è escluso che siano gli stessi autori.

A Paternò la spaccata pure alla pompa di benzina

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile del Comando Provinciale e di Misterbianco hanno arrestato  un 44enne catanese accusato  di furto aggravato ai danni di un distributore di benzina.

Il furto alla pompa

Nel primo pomeriggio di tre giorni fa è giunta al 112 la segnalazione di un tentativo di furto in atto in un’area di servizio a Misterbianco. I carabinieri così sono giunti per verificare quanto stesse accadendo e hanno subito effettuato un’ispezione, accertando il danneggiamento della cassa automatica ed in particolare dello sportellino antistante la cassaforte della colonnina, nonché il furto di alcune banconote. I carabinieri, posizionati in prossimità delle probabili vie di fuga, si sono messi sulle tracce del presunto autore del furto che si sarebbe allontanato a bordo di una Fiat Panda.

Beccato dalle videocamere

Nello stesso tempo sono state esaminate le immagini delle videocamere che hanno consentito di avere elementi sia in relazione alla fisionomia che all’abbigliamento dell’autore del furto. Poco più tardi, in via Palermo, è scattato l’alt per il 44enne mentre si trovava alla guida di una Fiat Panda, noleggiata presso un’ignara società di Misterbianco e si dirigeva con fare disinvolto verso il centro città. I carabinieri lo hanno perquisito trovando in auto diversi arnesi dal scasso nascosti in più punti dell’auto tra cui due coltelli modificati, diverse chiavi da meccanico tutte artefatte con nastro isolante e una tronchesina.