Gli Ex Sportellisti Liberi si sono dati appuntamento domani, in Piazza del Parlamento alle ore 10 per seguire i lavori della V commissione Cultura e Lavoro in occasione della seduta dedicata all’approvazione della risoluzione che impegnerebbe il governo regionale a trattare in accordo Stato/Regioni l’utilizzo degli Ex Sportellisti in previsione del potenziamento dei centri per l’impiego.

Utilizzare detto personale – si legge in una nota degli Ex Sportellisti – sarebbe la diretta conseguenza delle innumerevoli norme a tutela di detto personale, dalla volontà espressa dal presidente della regione Musumeci in molte occasioni, della volontà espressa dallo stesso Ministro durante l’incontro del 13 luglio, dagli innumerevoli appelli che vanno dai deputati regionali a quelli nazionali. Adesso siano tutti consequenziali, le parole non bastano più.
Sarà anche occasione d’incontro tra colleghi per organizzare la trasferta romana del 20 febbraio”.

Ma gli Ex Sportellisti Liberi, in vista della mobilitazione, fanno il punto della situazione.
Ecco cosa scrivono in una nota:

“1) Il presidente Musumeci ha espresso la volontà di utilizzare gli ex sportellisti.
2) Il parlamento siciliano, più volte, ha approvato norme a tutela degli ex sportellisti.
3) Il vice presidente del consiglio ministro Di Maio ha dichiarato tra le altre cose, durante l’incontro del 13 luglio, che per lui è chiaro che se c’è gente già formata si deve utilizzare senza bisogno di andare a formare altri.
4) Il presidente della V commissione Sammartino ha predisposto una risoluzione per l’utilizzo degli ex sportellisti.
5) I deputati regionali, attraverso note, hanno espresso la volontà di utilizzare gli ex sportellisti.
6) I deputati e senatori nazionali, sempre attraverso note, chiedono di rispondere alla necessità di reimpiegare gli ex sportellisti.
Per chi manca, dunque, se sono tutti favorevoli?
Qualcuno mente però, se nel frattempo stanno confezionando un bando per la selezione di navigator che non darebbero neppure la possibilità di partecipazione a chi ha maturato quindici anni di esperienza e a seguito di riqualificazione con danaro pubblico per svolgere lo stesso identico lavoro dei navigator.
Qualcuno ci illumini”.

(foto di repertorio)