Torna Sabato 10 agosto dalle ore 22 La Notte della Poesia giunta alla sua dodicesima edizione.

L’iniziativa, ideata dall’Associazione Amici dei Musei Siciliani per festeggiare romanticamente la notte di S.Lorenzo, avrà luogo, come sempre, nella splendida cornice barocca dell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo, opera del grande stuccatore palermitano Giacomo Serpotta.

Nella notte delle stelle cadenti sono invitati lettori, poeti, amatori a far da protagonisti declamando una poesia, edita o inedita, che abbia come tema la notte, le stelle, i desideri, l’amore e le poesie del mondo.

Quest’anno, sarà dedicata alla luna in occasione del 50° anniversario della sua conquista ed all’assenza in occasione del 50° anniversario del furto della Natività di Caravaggio.

Durante la serata verrà proiettata una selezione di immagini di Marco Amato. Una sequenza satura tra odori, sapori, volti e bellezza tutta di “casa”. Il titolo #popbaroque è un hashtag, utilizzato viralmente, che nasce da una scelta spontanea dell’ istrionico astrologo, grande appassionato di fotografia, storyteller avvincente e abile comunicatore di identità territoriale.

Per questa edizione sarà ospite Alberto Milazzo che presenterà il suo nuovo romanzo “La morale del centrino” SEM editore e Andrea Cusumano, noto a tutti come ex Assessore alla Cultura di Palermo, poliedrico artista dalla musica, all’arte, alla scrittura.

La partecipazione è libera e resteranno aperte le iscrizioni durante lo svolgimento della serata stessa.

Alberto Milazzo York, autore, musicista ed esperto di comunicazione, vive fra la sua città natale, Palermo, e le sue città d’adozione, Milano e Londra.
Laureato in filosofia (ermeneutica e arte), comincia subito a girare l’Italia con suoi testi teatrali e le sue regie. Riceve commissioni importanti dal Festival dei Due Mondi di Spoleto e dal teatro Eliseo di Roma. Vince una borsa di studio con RAI SCRIPT di Roma e una con Holden di Torino. Pubblica il suo primo romanzo “Uomini e insetti” con Mondadori.
Traduce dall’inglese “Queer City” di Peter Ackroyd.
Suoi racconti appaiono nella raccolta “Gli intemperanti” di MeridianoZero, e sulle riviste Carie, Crack, il Corriere della Romagna. Nel 2019, il suo racconto “Haiti” viene premiato al premio letterario “Laventicinquesimaora” Belleville, e pubblicato dalla rivista Datsebao.
Nel 2019 pubblica il suo ultimo romanzo “La morale del centrino. Ovvero come sopravvivere a una mamma siciliana”, edizioni SEM.
Esperto in comunicazione, Milazzo ha collaborato con artisti del calibro di Michael Nyman, Isabelle Huppert, Sir Norman Foster, Agatha Ruiz de la Prada, John Richmond, Isabelle Huppert, Roberto Bolle.
Attualmente è direttore della comunicazione del Museo della Ceramica di Mondovì.
Il suo spettacolo sui compositori ebrei del Novecento gira l’Italia da oltre 6 anni.
Nel 2020 il Teatro Libero di Palermo metterà in scena il suo ultimo romanzo “La morale del centrino”, per la regia di Luca Mazzone.

Per informazioni ed iscrizioni potete scrivere a cinziadimarco@amicimuseisiciliani.it e info@amicimuseisiciliani.it o chiamare presso la segreteria di Amici dei Musei Siciliani allo 091 6118168 — presso Oratorio di San Lorenzo, Via Immacolatella, 5 Palermo