Sono stati celebrati stamattina i funerali di Simone Cosentino, il poliziotto in servizio alla Questura di Ragusa, che ha ucciso la moglie Alice Bredice, nel sonno e poi si è tolto la vita. A raccontarli nei particolari è Ragusaoggi.it

Un omicidio suicidio, ancora oggi inspiegabile. L’uomo avrebbe freddato la moglie con la pistola di ordinanza e poi si sarebbe tolto. Nella stanza accanto le due figlie, di nove e sei anni, oggi presenti alle esequie celebrate nella parrocchia Maria Regina.

Sull’estremo gesto tante le ipotesi che si sono avanzate, non ultima l’ipotesi che la moglie avesse in animo di interrompere la relazione con Cosentino. Da qui la possibilità del raptus, anche se sembrerebbe che il poliziotto abbia lascia un messaggio alla madre in cui le affida la cura delle piccole figlie. Un messaggio arrivato non in tempo per poter interrompere qualsiasi volontà omicida-suicida.

Dalla Questura sono rimasti tutti senza parole, nella curriculum- carriera dell’uomo nessuna nota, una carriera lineare, insomma nulla che lasciasse presagire un tale gesto.