Un invito a “non farsi prendere dal contagio devastante dell’indifferenza e dell’insensibilità che pietrifica la coscienza e obnubila la mente” è stato lanciato dal vescovo di Palermo Corrado Lorefice in occasione della messa celebrata a Palazzo delle Aquile per il tradizionale appuntamento alla vigilia del festino di Santa Rosalia a cui ha partecipato il sindaco Leoluca Orlando.

Il prelato ha poi chiesto ai fedeli di “alzarsi dai nostri esili mentali, a venir fuori dagli angusti confini di patrie paradisiache proiettate per rinchiuderci in false sicurezze, precludendoci così la feconda bellezza del ‘rischio dell’altro’. È l’amore che fa rinascere il mondo”.