Controlli, sequestro e chiusura di un’attività e multe salatissime in tre locali nel cuore della Movida a Palermo. Nel fine settimana scorso, infatti, gli agenti del nucleo Attività Produttive della polizia municipale hanno effettuato verifiche in tre locali, uno in via Calderai, uno in via Maqueda e l’altro in piazzetta Bagnasco. Sono state comminate sanzioni per 10.000 euro e fatte le dovute segnalazioni all’autorità giudiziaria.

L’ordinanza violata

Durante il controllo tutti i locali erano aperti al pubblico, con la presenza di numerosi avventori. In due di essi, sebbene vietato dall’ordinanza del sindaco 131 del 30/07/2021, erano poste in vendita per asporto, dopo le 20, bevande in bottiglie di vetro.

Uno dei locali era privo di autorizzazioni

Uno dei tre locali è risultato privo di tutti i titoli autorizzativi prescritti per l’attività accertata e il gestore privo dell’attestato di alimentarista. Alla luce di quanto accertato, al titolare sono stati contestati la mancanza della prescritta Scia per la somministrazione di alimenti e bevande, la mancanza della registrazione sanitaria dei locali e dell’attestato di alimentarista.

Sequestro amministrativo

Si è, dunque, proceduto al sequestro amministrativo cautelare del pubblico esercizio e della cucina/laboratorio, con apposizione dei sigilli, perché privi dei prescritti titoli amministrativi.