L’Oratorio di San Lorenzo e l’Arpa di Giorgia Panasci.
Continua il viaggio tra i tesori monumentali di Palermo grazie alle melodie dell’Arpa classica di Giorgia Panasci.
Appuntamento venerdì 27 dicembre alle ore 18 all’Oratorio di San Lorenzo.

Giorgia Panasci intraprende gli studi presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo, diplomandosi in Arpa a pieni voti nel 2013. Nel 2016 consegue la Laurea di Secondo livello in Discipline Musicali (Arpa) con il massimo dei voti presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida della prof.ssa Emanuela Degli Esposti e nello stesso istituto, è iscritta all’ultimo anno di musica da camera sotto la guida del Maestro Leonardo Bartali.
Ha preso parte, come Prima Arpa, all’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, perfezionandosi con la prof.ssa di arpa Susanna Bertuccioli, i Maestri e Direttori d’orchestra Gianpaolo Pretto, Daniele Gatti, Philip Auguin, Maxime Pascal, Alain Meunier, Francesco Pasqualetti e contemporaneamente ha perfezionato i suoi studi a Bucarest sotto la guida del Maestro Arpista Ion Ivan-Roncea.

E’ stata insignita del premio Internazionale Universo Donna XIV Edizione per il settore Arte Musicale Giovane talento, del riconoscimento per il convegno nazionale sul tema “Giovani talenti e prospettive nella visione del Parlamento della Legalità Internazionale” rilasciato dal Professore e Presidente della Legalità Internazionale Nicolò Mannino e del riconoscimento “Tessera Preziosa del Mosaico Palermo” conferita dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

L’arpista eseguirà musiche di Domenico Scarlatti, Johann Sebastian Bach, Frederick Smetana, Pearl Chertok e molti altri ancora.

La rassegna Metro Harp & Theatre è un progetto cofinanziato dall’Assessorato Regionale al Turismo in compartecipazione con la Soprintendenza dei BB.CC.AA nell’ambito dell’”Avviso per l’assunzione di proposte di coproduzioni volte all’incremento dell’offerta culturale, la valorizzazione dei siti di interesse culturale e la destagionalizzazione del calendario turistico ART. 22, commi da 1 a 3, l.r. 11/08/2019, n16 Anno 2019”.