Nel luogo dell’omicidio sotto casa delle vittima sono stati trovati undici bossoli calibro 7,65. I killer sono entrati in azione non appena Agostino Alessandro Migliore è entrato in macchina sulla sua Audi A4.

Migliore stava andando per aprire il Conad, uno dei supermercati di Belmonte Mezzagno gestiti dalla famiglia. Una esecuzione in piena regola.

Nei pressi del luogo dell’omicidio abitano anche i genitori della vittima. “Siamo tornati negli anni ’90 a Belmonte Mezzagno. Evidentemente c’è chi cerca di mandare messaggi a Filippo Bisconti che sta collaborando con la giustizia – dicono tra le strade del paese. Un bruttissimo momento. Siamo di nuovo nel centro di una faida”.

I carabinieri che indagano sono a caccia di possibili telecamere nella zona anche se il colpo sembra essere stato pianificato in ogni dettaglio. Rispetto al tentato omicidio di Giuseppe Benigno imprenditore ferito in pieno centro a Belmonte da due killer che è riuscito ad arrivare da solo all’ospedale Civico di Palermo.

 

(Foto Valentino Sucato)