A scoprirlo è stata la polizia municipale di Palermo che, nell’ambito delle azioni volte al contrasto al fenomeno dei posteggiatori abusivi  ha denunciato un posteggiatore recidivo scoprendo che dallo scorso mese di maggio l’uomo percepisce anche il reddito di cittadinanza.

Gli agenti del nucleo vigilanza trasporto pubblico hanno individuato l’uomo, F.M di 57 anni, in via Volturno all’intersezione con via Tunisi che, con segnalazioni manuali, invitava gli automobilisti a parcheggiare. Dai controlli è emerso che l’uomo era stato già sanzionato a dicembre per la stessa violazione e che è beneficiario del reddito di cittadinanza. Il cinquantasettenne è stato segnalato all’autorità giudiziaria per aver commesso la stessa violazione e all’I.N.P.S. per l’agevolazione che gli era stata concessa.

Venerdì scorso gli agenti hanno segnalato all’autorità giudiziaria due posteggiatori recidivi, G.O. di 34 anni e G.F. di 54 anni, che esercitavano rispettivamente l’attività in via Guardione e al parcheggio Emiri. Quest’ultimo era anche sottoposto ad una misura di sorveglianza. Nello stesso posto la scorsa settimana un altro posteggiatore, C.F. di 49 anni, è stato denunciato perché sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Monreale.

Domenica nei pressi dello stadio, in occasione dell’incontro di calcio, la Polizia Municipale ha individuato altri quattro posteggiatori. Uno dei quattro, F.A. di 34 anni, è stato individuato in corrispondenza del capolinea AMAT di viale del Fante, pertanto è stato segnalato all’autorità giudiziaria e gli è stato notificato l’ordine di allontanamento per 48 ore. A piazza Giovanni Paolo II un altro posteggiatore è stato denunciato perché recidivo e l’altro sanzionato per un importo di 771 euro.