Alberto Pierobon è il nuovo assessore regionale a Energia e Rifiuti della Regione siciliana. La sua nomina è adesso ufficiale. Pierobon, di cui si parla ormai da due mesi, è stato presentato ai 70 deputati di sala d’ercole nel pomeriggio di ieri dopo che la scorsa settimana, in silenzio, era stato repertoriato il decreo di nomina.

Di fatto il tecnico veneto, che a metà gennaio aveva preso tempo sulla nomina dopo aver incontrato Musumeci, ha iniziato a lavorare dal 1 marzo e per lui Palermo spinge perchè venga nominato fra i due vice commissari all’emergenza rifiuti e all’emergenza idrica che dovranno affiancare Musumeci.

Nato a Cittadella in provincia di Padova, vicino all’Udc, 57 anni, Pierobon è stato funzionario pubblico ed anche segretario generale comunale ma molto presto ha lasciato la carriera pubblica per la libera professione ma uscendo dalla porta per rientrare spesso e volentieri dalla finestra con incarichi di grande responsabilità.

Si muove nel settore del rifiuti ormai da una dozzina d’anni. Ma ciò che appare rilevante è il suo rapporto di lavoro con il generale Roberto Jucci. Quest’ultimo è un uomo noto in Sicilia essendo stato fra la fine degli anni ’90 e l’inizio del 2000 Commissario straordinario per l’emergenza idrica nell’isola. Pierobon è stato anche sub Commissario per la raccolta differenziata in Campania e adesso sostituirà Vincenzo Figuccia dimessosi poco dopo aver ricevuto l’incarico. Con il suo insediamento finisce anche l’interim del Presidente Musumeci

“Porgiamo i nostri più sinceri auguri ad Alberto Pierobon – ha dichiarato il Presidente Nazionale UDC Antonio De Poli mettendo formalmente il cappello su questa nomina proprio mentre riparte la stagione della richiesta di spazio da parte della Lega – per il suo nuovo incarico, certi che saprà mettere in campo la sua esperienza in un settore che ben conosce”.

La nomina di De Poli viene definita “una scelta importante” da parte dell’UDC “per sollevare la Sicilia dall’annoso problema dell’emergenza rifiuti”.

“Siamo certi – conclude De Poli – che i tanti anni di esperienza di Pierobon, già sub commissario alla raccolta differenziata per la Campania, possano contribuire a dare una svolta. Sono necessari responsabilità, impegno e competenza per migliorare la qualità dei servizi del nostro Paese”.