La polizia municipale di Palermo rende noto di aver denunciato due persone che detenevano 18 gatti in condizioni incompatibili con la loro natura all’interno di un box scantinato di via Buonriposo.

L’operazione scaturisce dalla segnalazione di un cittadino.

All’arrivo degli agenti del nucleo cinofili, 16 gatti adulti e 2 cuccioli erano rinchiusi in 12 gabbie e versavano in uno stato di grave sofferenza, in spazi angusti, in un ambiente privo di illuminazione e scarsamente arieggiato e in condizioni igieniche carenti a causa della presenza di deiezioni.

Da accertamenti condotti dal medico veterinario è emerso che proprio lo stato di detenzione ha causato alcune patologie: un gatto ha una zampa rotta, altri sono ciechi, i cuccioli sono in prognosi riservata. Tutti i felini sono stati sequestrati e affidati al canile municipale per le cure necessarie.

I detentori, R.M. di 34 anni e G.C. di 20 anni, che hanno dichiarato di aver raccattato gli animali per sottrarli ai pericoli della strada, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze, punito con l’arresto fino a un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.

(foto di repertorio)