E’ stato un sabato sera che non potrà certo dimenticare quello trascorso dal proprietario di un appartamento in un elegante condominio di piazza Unità d’Italia a Palermo.

Poco prima delle 22, l’uomo ha fatto rientro nella sua abitazione dove ha trovato un ladro che impugnava una torcia per farsi luce nel buio. E’ nata una violenta colluttazione alla fine della quale l’inquilino è riuscito a mettere in fuga il malvivente che è andato via lasciando sul posto la refurtiva.

La vicenda viene raccontata dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia.

Immediata la richiesta di aiuto ai carabinieri che hanno effettuato un sopralluogo e ascoltato il proprietario dell’appartamento.

In base a una prima ricostruzione dei fatti, il ladro sarebbe riuscito a entrare nel cortile condominiale scavalcando un cancello, poi avrebbe forzato una porta a vetri che conduce alla portineria per raggiungere infine la casa da svaligiare.

Non si sa se ad attenderlo all’esterno del palazzo vi fossero dei complici. I carabinieri stanno esaminando i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nel palazzo, dove pochi mesi fa, una banda composta da cinque uomini, aveva tentato un altro furto in appartamento ricorrendo ad un espediente: i ladri avevano staccato il contatore della luce per far sì che il proprietario della casa da svaligiare aprisse la porta dell’appartamento per andare a riattivare il contatore, ma i malviventi, a causa dell’arrivo improvviso di uno dei condomini, si erano dati alla fuga.

Le forze dell’ordine, raccomandano, oltre all’installazione di sistemi di allarme e videocamere di sorveglianza, la massima solidarietà tra condomini: chi dovesse sentire rumori sospetti o vedere gente ‘strana’ nei palazzi dovrà allertare immediatamente i carabinieri o la polizia.