Tragedia sfiorata nella notte sulla strada che porta a Tremonzelli dove, a causa del forte vento, un albero è stata letteralmente sradicato ed è precipitato colpendo in pieno un mezzo dell’Anas in servizio di controllo e manutenzione stradale per l’autostrada e che si trovava in transito.

L’albero è caduto sul cassone del mezzo evitando di pochi centimetri la cabina occupata dal conducente. Il mezzo è rimasto bloccato dal pesante albero. Ingenti i danni al camioncino ma fortunatamente solo uno enorme spavento per le persone.

Sarebbe bastato qualche centimetro perchè la vicenda fosse una tragedia. Si tratta del secondo episodio del genere in Sicilia nel giro di poche ore. In città a Palermo grossi rami di una palma sono precipitati in strada su via Libertà all’altezza di piazza Croci.

Incidenti che si aggiungono ai drammatici scontri di inizio 2020. Appena ieri è stata dichiarata la morte cerebrale della seconda vittima dello scontro lungo la Palermo Messina dello scorso 30 dicembre, in un’altro incidente sono rimaste ferite 8 persone nel ragusano fra cui una bimba mentre a Torretta la moto di alcuni giovani è finita in un dirupo

Il forte vento che sta flagellando la provincia di Palermo ha creato parecchi danni nei comuni di Petralia Soprana, Sottana, Bompietro, Montemaggiore Belsito e Cerda.

Decine le chiamate di intervento e soccorso la scorsa notte per il forte vento che si è abbattuto sopratutto nella zona delle Madonie. Diversi alberi finiti sulle auto, verande e coperture volate via. Alcuni sindaci dei comuni madoniti hanno invitato la popolazione a non uscire di casa o di farlo solo per le emergenze. Un allerta lanciato attraverso post su Facebook e su altri social network ormai usati dai sindaci come fossero canali ufficiali. Una situazione molto seria che ha impegnato numerose squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile comunale.