Nuovo atto vandalico a Isola delle Femmine nel palermitano. Qualcuno ha imbrattato con scritte di vernice nera la lapide che ricorda le vittime del mare in piazza Vincenzo Enea. Non è la prima volta che la lapide è stata oggetto di deturpamenti e atti di vandalismo.

La lapide è stata realizzata gratuitamente da Ernesto Caltagirone, con la collaborazione di Antonio Cataldo e Giancarlo Equizzi, e posta il 3 novembre 2015 in occasione della giornata internazionale del migrante. Ricorda le vittime dell’affondamento del piroscafo Loreto, silurato da un sommergibile inglese il 13 ottobre 1942 e tutti i migranti scomparsi nel canale di Sicilia.

La lapide era stata lesionata tre anni fa

“Tre anni fa è successo un episodio simile – dice Agata Sandrone, presidente della sezione BcSicilia di Isola delle Femmine –. In quell’occasione è stata rotta una parte della lapide, ripristinata con la collaborazione di alcuni commercianti, della Protezione civile e con il sostegno della delegazione ‘Pittsburg Isola Forever’, città della California con la quale c’è il gemellaggio con il Comune di Isola delle Femmine. Speriamo di non assistere più ad episodi incivili”.