Al giro di boa della XVII legislatura dell’Assemblea regionale siciliana è tempo di classifiche sull’attività dei settanta deputati che occupano gli scranni di Sala d’Ercole. Tra i deputati è Vincenzo Figuccia che spicca tra i deputati più attivi e che hanno presentato più disegni di legge, interrogazioni e atti. Figuccia è anche uno dei parlamentari tra i più attivi nel territorio, si pensi alle sue campagne mediatiche e social. Tra le ultime quella relativa alla protesta contro la chiusura del Mercato Ittico di Palermo. In quel caso il deputato Udc aveva annunciato l’intenzione di incatenarsi ai cancelli per evitare la chiusura dei mercati del pesce palermitani.

Al primo posto tra i deputati più stacanovisti dell’Ars spicca dunque il deputato dell’Udc Vincenzo Figuccia con 57 disegni di legge presentati da primo firmatario, che divide il podio con altri due parlamentari di maggioranza, Aricò con 54 ddl e Assenza con 35 proposte di legge. Segue il segretario del Pd Barbagallo con 30 ddl. Ma Vincenzo Figuccia si distingue anche per le interrogazioni parlamentari con 103 atti presentati.

“Interpreto il mio ruolo con senso del dovere – afferma Vincenzo Figuccia – e raccolgo istanze dei cittadini in tutto il territorio della provincia di Palermo e nelle altre aree della regione. Le sollecitazioni che arrivano dalle categorie e dalla società – prosegue – mi danno lo spunto per intervenire con norme specifiche attraverso appositi ddl. Per raggiungere questi obiettivi gli uffici e i funzionari del gruppo parlamentare Udc – continua il deputato Figuccia – sono stati essenziali nel lavoro a supporto di noi deputati per la stesura dei testi normativi che ci consentono di affrontare tematiche diverse per dare risposte concrete ai bisogni della Sicilia. La vetta della classifica – conclude  – è il frutto di un impegno costante di tutto il partito e dell’intera delegazione parlamentare dell’Udc”.