E’ di un carpentiere di 58 anni, di Modica, il corpo rinvenuto ieri sera in un pozzo nelle campagne di Modica, in contrada Sant’Ippolito-Trebalate. Secondo i carabinieri della Compagnia di Modica, che hanno condotto le indagini, si tratta di un suicidio, come emerso al termine degli accertamenti, compiuti dopo aver sentito i familiari della vittima, e dell’ispezione del medico legale. L’uomo soffriva di problemi psichici che si sarebbero aggravati negli ultimi tempi, per cui nella giornata di ieri avrebbe meditato il suo gesto estremo. Dopo essere uscito da casa, si sarebbe diretto verso quel pozzo, non molto distante dalla sua abitazione, e quando è arrivato a destinazione si è gettato dentro. Dalle informazioni in possesso ai militari della Compagnia di Modica, il cinquantottenne è morto per annegamento, per lui, una volta finito in quella cavità, non c’era più nulla da fare. A dare l’allarme è stata la moglie, che ha chiesto aiuto e poco dopo sono arrivati i vigili del fuoco che hanno provveduto a recuperare il corpo dell’uomo: aveva gli stessi vestiti con cui si era allontanato da casa.

Nei giorni scorsi nel Ragusano, un altro cadavere era stato rinvenuto, quello dell’ex collaboratore di giustizia Orazio Sciortino.  Cinquantenne, un passato negli ambienti mafiosi e un presente da ladro, è stato trovato in serata da un passante in un terreno di sua proprietà, sulla strada che collega Vittoria a Santa Croce Camerina. Sciortino, vicino al clan mafioso di Vittoria Dominante-Carbonaro, oltre ad avere collaborato con la giustizia aveva piccoli precedenti penali per furto. Secondo quanto emerge nella relazione della Dia, proprio a Vittoria “il clan Dominante-Carbonaro, nonostante lo stato di detenzione del fondatore e del boss subentrato nella reggenza appare il sodalizio criminale di maggiore caratura. Il clan è stato colpito da un importante sequestro a carico di un imprenditore collegato ai Dominante-Carbonaro il quale aveva di fatto assunto una posizione di “monopolio” nel settore degli imballaggi destinati alle derrate alimentari, commercializzate nel mercato ortofrutticolo di Vittoria”.