Il divieto di svolgere attività sportive per l’emergenza Covid-19 non avrebbe fermato gli allenamenti di alcuni clienti di una palestra, a Modica. Il gestore, chinesiologo, che è stato denunciato dai carabinieri, avrebbe convocato gli utenti  nel suo locale ma la presenza di queste persone non sarebbe affatto passata inosservata,  infatti sarebbero stati notati dai residenti delle palazzine vicine. Affacciandosi dai balconi, avrebbero notato i clienti della palestra con il borsone ed a quel punto, molti di loro  hanno chiesto l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Modica.

“L’attività di consulenza aveva, infatti, lasciato spazio – spiegano dalla Compagnia dei carabinieri di Modica – ad un afflusso abusivo di persone per svolgere attività fisica, pratica vietata dai decreti che prevedono la chiusura di tutte le palestre e centri fitness. Al termine di una fase di appostamento, i militari dell’Arma sono entrati nello studio ed hanno trovato due persone a svolgere attività fisica senza alcuna prescrizione medica tale da giustificare la prestazione professionale del chinesiologo”.

Il professionista è stato sentito dalle forze dell’ordine ma non avrebbe saputo dire molto a sua scusante, per cui, al termine degli accertamenti è stato denunciato in Procura per violazione del decreto della Presidenza del Consiglio.  Inoltre, i militari della Compagnia di Modica hanno avviato le pratiche per la sospensione dell’attività