Ancora un morto nel Ragusano a causa del Covid19. La tragedia ha colpito una famiglia di Vittoria, dopo il decesso della moglie è spirato Francesco Cannizzo, medico.

“Con dolore apprendo la notizia che è deceduto il dottor Francesco Cannizzo, rinomato analista a Vittoria, anche lui oltre alla moglie, vittima del Covid19. Condoglianze alla figlia e al figlio ed alla parrocchia del Rosario di Vittoria dove ci ha visto impegnati specie nel campo della evangelizzazione, negli anni80-2000. Pace ad un coppia veramente esemplare” è il messaggio di cordoglio del parroco, Giovanni Nobile.

Nelle settimane scorse, a Vittoria, nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Guzzardi, è morto Gianni Molè, segretario provinciale dell’Assostampa Ragusa. E’ stata aperta un’indagine, condotta dai carabinieri, dopo un esposto dei familiari nel quale viene richiamata la mancanza di criticità dei dati clinici.

Di Covid19, nei giorni scorsi, è morto Raffaele Campailla, parroco della chiesa Santissima Nunziata di Ragusa. Era ricoverato da tre settimane in ospedale a causa del Covid 19. Don Raffaele aveva 47 anni: era originario di Comiso.

Ma non si tratta degli unici due sacerdoti morti. E’ deceduto  Don Alessandro Manzone, parroco della parrocchia di Maria Santissima Madre della Misericordia di via Liguria a Palermo: da diversi giorni era ricoverato in una struttura ospedaliera a causa delle complicazioni insorte dopo aver contratto il virus Covid-19; fin da subito le sue condizioni erano apparse critiche. L’Arcivescovo di Palermo Mons. Corrado Lorefice ricorda don Alessandro nelle sue preghiere e in quelle dell’intera comunità ecclesiale.

E’ stato proprio Lorefice a celebrare stamane le esequie di Don Alessandro presso la parrocchia Maria Santissima Madre della Misercordia con la partecipazione dei familiari secondo le disposizioni vigenti.

Il 19 novembre, la morte di un altro sacerdote a Palermo. Era stato ordinato sacerdote appena due mesi fa.
E’ morto a 55 anni padre Girolamo Casella. Aveva contratto il Covid e si trovava ricoverato al Civico, dove ha avuto un infarto.