Sarà la Sicilia la nona regione toccata dal tour della Goletta Verde di Legambiente, in viaggio dallo scorso 23 giugno lungo le coste italiane per monitorare la qualità delle acque, denunciare le illegalità ambientali, l’abusivismo edilizio, le trivellazioni di petrolio, il marine litter.

Dal 20 al 26 luglio la storica campagna ambientalista farà tappa in diverse località dell’isola. La tappa siciliana prenderà il via sabato 20 luglio a Pozzallo, con l’incontro tra gli equipaggi di Goletta Verde e dell’imbarcazione Mediterranea. L’accoglienza e le migrazioni saranno l’oggetto dell’incontro “Salvare vite non è reato. Per un Mediterraneo di pace e solidarietà”, che si terrà nel pomeriggio in piazza a Pozzallo, e vedrà la partecipazione di diverse ONG e non solo.

Domenica 21 in programma diverse iniziative a Pozzallo e Scicli,mentre il giorno successivo ci si trasferirà a Gela, dopo un blitz mattutino sulla foce del fiume Modica. A Gela da segnalare l’incontro pubblico “Le bonifiche e la riconversione industriale del petrolchimico di Gela”, in programma per il 22 luglio alle 16:30 nella città in provincia di Caltanissetta. Il 24 luglio ci saranno incontri e iniziative tra Triscina e Selinunte, tra le quali la visita al nido della tartaruga Caretta Caretta, mentre il giorno successivo la Goletta Verde approderà nelle Egadi, a Favignana.

Come ogni anno torna anche per l’edizione 2019 il servizio SOS Goletta con cui Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, chiedendo di segnalare situazioni anomale di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. I tecnici del laboratorio mobile approfondiranno le denunce ricevute, per poi farle arrivare alle autorità competenti. I risultati del monitoraggio saranno presentati nella conferenza stampa finale in programma il 26 luglio a Palermo.