Vietato l’uso a scopo potabile se non previa ebollizione dell’acqua erogata da tutta la rete idrica comunale.

E’ quanto ha disposto il sindaco di Modica con propria ordinanza (la n° 14661 del 26 marzo 2020) a motivo del fatto che le falde acquifere, su accertamento del personale del X settore, in atto sono state interessate da infiltrazioni di acqua superficiale a seguito delle piogge che hanno interessato in queste ultimi giorni tutto il territorio comunale.

Le opere di clorazione, peraltro, non sono state sufficienti a garantire la regolare potabilizzazione delle acque immesse nella rete idrica comunale.

Il sindaco nella sua ordinanza ha disposto, altresì, che il responsabile del servizio idrico e del servizio clorazione, pongano in essere tutte le azioni necessarie al fine di ripristinare la regolare erogazione di acqua potabile.