Awak Kuier e Mariella Santucci non faranno più parte della Virtus Eirene Ragusa per la stagione in serie A1 2022-203. Lo rende noto il club ibleo che ha chiuso la stagione in seminale scudetto battuta dopo tre gare da Schio vincitrice del tricolore.

Virtus Eirene Ragusa cerca anche il tecnico

Le due giocatrici si sono accasate altrove (manca l’annuncio ufficiale ma Venezia dovrebbe essere la loro destinazione) e la società iblea ha accettato la decisione delle due stelle annunciando che sostituirà più che degnamente due tra le migliori atlete di questi ultimi anni. Nelle settimane scorse c’era stato anche l’addio del tecnico Gianni Recupido dopo diverse stagioni.

Sono settimane di grande lavoro per la dirigenza, con in testa il presidente Davide Passalacqua e il direttore sportivo Alessandro Scrofani. Quest’ultimo spiega lo stato attuale delle trattative e il perché di alcune scelte.

Santucci alla sua seconda stagione in Sicilia è cresciuta chiudendo con cifre importanti: 9 punti e 4 assist a partita diventando una delle migliori registe dell’intero campionato. Dal canto suo, la finlandese Awak Kuier è una certezza ed è diventata una delle migliori giocatrici del campionato: 16.6 punti di media fatta registrare in 29 incontri disputati.

Scrofani “Sono giorni frenetici, non lasceremo nulla al caso”

“Sono chiaramente giorni frenetici perché stiamo definendo quella che sarà la prossima guida tecnica della squadra e, nel frattempo, siamo impegnati nel doppio fronte delle trattative di rinnovo con le giocatrici di quest’anno che ci piacerebbe rinnovare e nel mercato esterno per i nuovi innesti. Chi gioca a Ragusa deve essere contenta di giocare a Ragusa. Questo i tifosi lo devono capire”.

Il direttore sportivo continua: “Ovviamente facciamo di tutto per cercare di trattenere le migliori giocatrici ma più in là di certe proposte economiche non possiamo andare e in più la possibilità di giocare le coppe europee per molte atlete rappresenta un valore aggiunto quando si trovano a fare una scelta. Siamo una società virtuosa che in questi anni è riuscita a non fare mai il passo più lungo della gamba. E questo ci ha sempre garantito un futuro in uno scenario che si è fatto ancora più difficile con la pandemia e le varie chiusure che ne sono conseguite. Purtroppo non riusciremo a trattenere due giocatrici come Kuier e Santucci che hanno preferito accasarsi altrove. Verranno ovviamente sostituite con atlete di pari livello e non lasceremo nulla al caso. Ci saranno dunque sicuramente dei nuovi innesti sia per quanto riguarda il mercato italiano che per quanto riguarda il mercato estero”.