Il primo ipermercato Auchan della Sicilia, a Melilli, è pronto al cambio insegna “Conad”

È arrivata ieri alle organizzazioni sindacali la comunicazione avviata da Margherita Distribuzione di avvio della procedura di cessione di ramo d’azienda alla società Italica Retail srl che a sua volta darà in subaffitto l’ipermercato a Pianeta Cospea srl società facenti parte del network Conad.

Una procedura che desta non poche preoccupazioni stante le premesse: Conad per il tramite dei suoi associati non si farà carico di tutti i lavoratori come prevede la legge ma di un numero inferiore , condizione che dovrebbe ,secondo Conad,essere giustificata dalla riduzione della superficie di vendita che passerebbe da circa 8500 mq .a circa 5500 mq.

I sindacati Filcams CGIL e Uiltucs Uil unitamente ai lavoratori vanno all’attacco: ai lavoratori i rappresentanti dell’azienda sull’unità produttiva avevano garantito continuità per tutti ma la comunicazione arrivata ieri dice esattamente il contrario.Monia Caiolo e Marianna Flauto rispettivamente segretario generale della FILCAMS CGIL e della UILTUCS Sicilia : abbiamo già chiesto l’esame congiunto ma ribadiremo con forza che vanno garantiti tutti i livelli occupazionali.

Una situazione grave ed annunciata da tempo. Lo scorso febbraio dal gruppo Margherita era arrivata la richiesta di cassa integrazione per il 60% della forza lavoro, un totale nazionale di 8.873 dipendenti.

In Sicilia sono 800 i lavoratori che aspettano di conoscere quali sono le prospettive future dei 5 ipermercati siciliani rispetto ai quali circolano solo voci di corridoio ma nessuna certezza e nessuna fonte ufficiale. Si tratta dei punti vendita di Palermo (Conca d’oro e Palermo Carini), Misterbianco, Porte di Catania e Melilli.