Un sistema radio per comunicare, cancelli e vedette. Così era costituito il sistema di spaccio di droga a Siracusa sgominato dai carabinieri. Su provvedimento della Procura si Siracusa questa mattina sono stati sequestrati due cancelli in ferro e vetro installati abusivamente all’ingresso delle palazzine dell’Istituto autonomo case popolari di Via Italia e di Via Immordini.

Il sequestro è stato eseguito dai carabinieri e dal personale della Questura in seguito a controlli e altri sequestri avvenuti nei giorni scorsi che hanno portato al sequestro di quasi 4 chili di droga al rinvenimento di apparecchiature radio perfettamente funzionanti e dotate di carica batteria, apparse sin da subito lo strumento di comunicazione fra spacciatori e vedette preposte a segnalare la presenza di personale di polizia in prossimità delle piazze di spaccio, secondo un collaudato metodo già visto in altre regioni, come la Campania.

Gli spacciatori operavano tra le palazzine di Via Italia e di Via Immordini e avevano realizzato delle pesanti cancellate in ferro con vetri a specchio. La Procura di Siracusa ha emesso i decreti di sequestro per la rimozione dei cancelli d’ingresso abusivi.