Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Siracusa nell’ambito di un servizio di controllo del territorio volto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Capodieci, 49 anni, disoccupato siracusano e già sottoposto a detenzione domiciliare.

Nello specifico, i militari dell’Arma, notando un sospetto via vai di giovani nei pressi dell’abitazione dell’uomo, ove lo stesso stava già scontando una pena in regime di detenzione domiciliare, hanno deciso di effettuare un controllo più approfondito ed a seguito di una specifica attività di osservazione a distanza, hanno notato il 49enne cedere una dose di cocaina ad un assuntore locale immediatamente bloccato dai militari dell’Arma.

Pertanto i Carabinieri hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare nei confronti di Capodieci nel corso della quale sono stati rinvenuti 3 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione, materiale atto al confezionamento di dosi e somme di denaro pari a 200 euro e 30 dollari americani, probabile provento dello spaccio.

L’uomo, accompagnato presso i locali della Compagnia Carabinieri di Siracusa per le formalità di rito, è stato infine dichiarato in arresto e condotto al carcere “Cavadonna” così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
I servizi antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Siracusa continueranno con la stessa intensità anche nei prossimi giorni.