“Siamo un partito politico, umile ma radicato, di chiara provenienza storica e culturale di Centrodestra e con gli altri partiti del Centrodestra riteniamo di doverci confrontare”.

Lo affermano Francesco Tardonato e Fabrizio Alia, rispettivamente coordinatore cittadino e capogruppo consiliare di Cantiere popolare di Avola che aprono ad un vertice del Centrodestra in merito alle elezioni ad Avola che si terranno il prossimo anno.

Prima il programma poi il candidato a sindaco

Il partito centrista, però, individua alcune priorità nell’ottica di una coalizione, cioè stabilire prima un programma di governo e poi indicare il nome del candidato a sindaco.

“Ci auguriamo di trovare una sintesi programmatica ed una condivisione metodologica, in mancanza della quale non escluderemmo certo gettare il cuore oltre l’ostacolo lanciando un nostro progetto autonomo” spiegano i due esponenti di Cantiere popolare, che, nelle settimane scorse, ha preso le distanze dalla coalizione moderata strettasi attorno al nome di Antonino Campisi, candidato a sindaco di questo fronte.

Il Centrodestra ad Avola

Uno dei maggiori azionisti del Centrodestra ad Avola è Fratelli d’Italia, partito dell’attuale sindaco, Luca Cannata, e della sorella, Rossana, deputata regionale e vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia.

Gli altri partiti sono Forza Italia, che ha espresso formalmente il suo candidato a sindaco, Fabio Cancemi, Diventerà bellissima, legata al presidente della Regione che, frattanto, sta provando a stringere un accordo con la Meloni per una possibile ricandidatura, e la Lega.

Il vertice su programma e candidato

A parte la posizione di Forza Italia, nessuno degli altri partiti ha espresso un proprio candidato. Nelle settimane scorse, un assessore della giunta Cannata ha scritto sui social che dovrebbe essere Rossana Cannata a raccogliere il testimone lasciato dall’amministrazione guidata dal fratello dal 2012 ma queste dichiarazioni sono rimaste tali, almeno per il momento.  Ma è probabile che prima dell’elezione del presidente della Repubblica non uscirà il nome del candidato a sindaco.

La questione posta dalla Lega

Ci sono, però, altri interrogativi nel Centrodestra, tra cui l’atteggiamento della Lega. Di recente e su decisione del coordinatore provinciale Enzo Vinciullo, il partito di Salvini ha rifiutato di partecipare ad un vertice del Centrodestra, convocato nelle settimane scorse da Forza Italia, motivando la decisione sull’esigenza di discutere di programmi e candidati non solo su Avola ma su tutte le partite elettorali.

All’interno della Lega, c’è, però, un’altra posizione, quella del responsabile del Dipartimento autonomie locali della Lega che ha dato il suo sostegno a Corrado Loreto, candidato a sindaco di Avola, in aperta antitesi con l’amministrazione Cannata. Vinciullo, proprio a BlogSicilia, ha bollato la posizione di questo esponente della Lega come personale e non riconducibile al partito.