Era in astinenza da marijuana e così nonostante le misure anti coronavirus ed il maltempo, un anziano di 63 anni ha deciso di uscire di casa per andare a fare compere. Gli agenti delle Volanti di Siracusa, che lo hanno denunciato per violazione del decreto della Presidenza del Consiglio,  lo hanno scovato in via Italia 103, nella zona tra Bosco Minniti e viale Santa Panagia, una delle principali piazze dello spaccio di Siracusa. In questa zona, c’è, infatti, uno dei mercati di droga più floridi del capoluogo, al centro di tante inchieste, tra cui dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catania, in merito al coinvolgimento di un gruppo legato alle cosche principali di Siracusa.

L’anziano, secondo una prima ricostruzione dei poliziotti della Questura, sarebbe salito a bordo di un mezzo per raggiungere velocemente il suo fornitore, quello che era di turno in zona. Uno scambio veloce, il sessantatreenne, poco dopo aver comprato due involucri di marijuana, avrebbe voluto tornarsene nella sua abitazione e fumare l’erba senza il pericolo di essere scoperto. Solo che è incappato nei controlli degli agenti delle Volanti, al comando del dirigente Francesco Bandiera, che hanno fermato il mezzo con cui viaggiava l’anziano. Al termine della perquisizione, gli investigatori hanno rinvenuto la droga che è stata posta sotto sequestro. Il presunto tossicodipendente è stato segnalato in Prefettura.

A Pachino, invece, gli agenti del commissariato hanno denunciato un uomo di 41 anni sorpreso mentre stava facendo un giro in bicicletta. Deve rispondere di violazione del decreto “io resto a casa”.