• Una donna positiva al Covid19 se ne andava in giro a Siracusa
  • E’ stata denunciata dai carabinieri
  • Tracciati i contatti della 41enne
  • In quarantena le persone entrate in contatto con lei

I carabinieri di Siracusa  hanno denunciato D.M., incensurata, siracusana, 41 anni, che, nonostante fosse in quarantena perché positiva al Covid19, avrebbe più volte violato il divieto di uscire mettendo a rischio le persone con cui è entrata in contatto con lei.

I suoi movimenti

Secondo quanto scoperto dai militari, la donna si sarebbe prima recata dalla madre per una visita, successivamente si sarebbe sottoposta ad una visita medica, infine avrebbe preso preso alloggio in una casa vacanze. I carabinieri sostengono che l’indagata avrebbe fornito false dichiarazioni nelle autocertificazioni, infatti sarebbero state riscontrate alcune incongruenze tra le date di nascita inserite, ” scoprendo infine che la stessa era paziente affetta da Covid19″ dicono dal comando provinciale dei carabinieri.

I reati

Dopo la denuncia della donna alla Procura della Repubblica di Siracusa per i reati “di false attestazioni o dichiarazioni rese e per la diffusione di una malattia infettiva”, i carabinieri hanno provveduto a ricostruire la rete dei contatti della 41enne, disponendo la quarantena “per tutte le persone entrate, loro malgrado, a contatto con la
paziente positiva, tra cui familiari, personale medico e personale della struttura alberghiera dove alloggiava, i quali nei prossimi giorni saranno sottoposti a tampone per verificare se l’irresponsabile condotta della donna ha avuto ulteriori, negative conseguenze” fanno sapere dal comando provinciale dei carabinieri di Siracusa.

I controlli

L’indagine rientra nella sfera dei controlli compiuti dai carabinieri di Siracusa in tutto il territorio provinciale, strettamente legati all’emergenza sanitaria. Si tratta di un dispositivo di prevenzione elaborato in Prefettura, in occasione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, che coinvolge tutte le forze dell’ordine, nell’ambito delle attività per evitare la diffusione del Covid19.