Un incidente stradale si è verificato sulla Provinciale 38 tra Canicattini e Cassibile. Nello scontro sono rimaste coinvolte due auto ed una di queste, secondo una prima versione al vaglio delle forze dell’ordine, dopo aver  sbattuto contro un muretto si è ribaltata.

Gli occupanti sono rimasti incastrati e si è temuto il peggio per loro, almeno nelle fasi immediatamente successive all’incidente. I vigili del fuoco di Siracusa, avvertiti da una raffica di chiamate giunte alla sala operativa del comando provinciale, sono arrivato poco dopo anche se le vittime erano giù uscite dall’abitacolo. Hanno riportato solo delle contusioni ma sono stati molto fortunati perchè lo scontro avrebbe potuto avere, per le modalità con cui si è verificato, delle conseguenze drammatiche.

Le forze dell’ordine, nel corso del pomeriggio di oggi, hanno compiuto dei sopralluoghi, in particolare sono stati effettuati dei rilievi sulla porzione  di asfalto in cui si è consumato l’incidente. Al momento, è presto per comprendere le responsabilità,  è comunque probabile che siano state la velocità o la distrazione ad avere un ruolo determinante in questa vicenda. Da tempo, specie la Polizia stradale, attraverso campagne di sensibilizzazione, invita gli automobilisti alla prudenza, allo scopo di ridurre il numero di incidenti, che, a volte, provocano la morte.

I conducenti e gli altri testimoni dell’incidente sulla Provinciale 38 sono stati ascoltati dai soccorritori per provare a definire i contorni di questo nuovo episodio nel Siracusano. E’ ancora vivo il ricordo dell’impatto mortale sulla Statale 194 tra un camion ed una macchina, una Peugeot di colore bianco, su cui viaggiavano tre messinesi, che hanno perso la vita a seguito di quel tragico schianto. La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta, coordinata dal Procuratore Sabrina Gambino e dal sostituto Tommaso Pagano, ed ha iscritto il camionista nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di omicidio stradale.