Intimidazione questa notte a Siracusa con l’esplosione di una bomba carta contro una pizzeria in via Pietro Novelli,  nella zona di viale Zecchino, quartiere a nord del capoluogo.

I residenti delle palazzine vicine sono stati svegliati da un boato e nell’arco di qualche minuto sono arrivate molte chiamate di emergenza alle forze dell’ordine.

Un episodio sul quale sono state aperte le indagini dagli agenti della Questura di Siracusa che non escludono un avvertimento ai danni del proprietario dell’attività commerciale che avrebbe aperto da poco.

Non è ancora chiara, però, la chiave di lettura del messaggio inquientante, se, insomma, legato al racket delle estorsioni o ad una ritorsione riconducibile alla vita privata della vittima. La sua testimonianza potrebbe consentire alla polizia di risalire agli autori dell’intimidazione, frattanto sono state acquisite le immagini delle telecamere di sicurezza della zona.

Non è certo il primo avvertimento ai danni di un imprenditore siracusano, nelle settimane scorse un incendio ha danneggiato un mezzo di una azienda specializzata nell’espurgo pozzi. Una altra intimidazione ha interessato una azienda di arredi, il cui deposito è stato dato alle fiamme.