Quando gli agenti di polizia di Avola sono entrati nella sua abitazione, lo hanno sorpreso mentre vendeva droga a due minorenni. E’ stato arrestato, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti per fini di spaccio, Salvatore Lo Giudice, 39 anni, residente ad Avola, con precedenti penali, che, secondo gli inquirenti, avrebbe realizzato nella sua casa un mercatino della droga, sorvegliato dalle telecamere di sicurezza da lui stesse montate.

Avrebbe anche provato a disfarsi di 4 dosi di cocaina e 9 di marijuana, gettandole nel water, ma gli agenti sono riusciti a recuperarle.  “All’interno dell’abitazione – spiegano dalla Questura di Siracusa –  venivano rinvenuti, altresì, alcuni “grinder” utilizzati per triturare lo stupefacente, altre dosi di marijuana e di hashish, una macchinetta conta soldi, un bilancino di precisione, un coltello intriso di droga, vario materiale utile al confezionamento dello stupefacente e 120 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio”.

I due minori, clienti del presunto spacciatore, sono stati segnalati in Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli, è emerso che l’uomo aveva allestito un sistema di telecamere per tenere sotto controllo la zona attorno alla sua abitazione  e  proteggersi così dall’arrivo delle forze dell’ordine o da estranei sgraditi. “Nella stessa abitazione sono stati trovati numerosi monitor collegati ad alcune telecamere che sorvegliavano le vie circostanti, a protezione dell’attività di spaccio” fanno sapere dalla Questura di Siracusa.