Ci hanno pensato i residenti di Portopalo a ripulire una strada, via Anime Sante, dai rifiuti abbandonati. Una iniziativa spontanea, nata col passaparola e sulle chat di WhatsApp  e sorta allo scopo di liberarsi da quella montagna di immondizia che avrebbe pure potuto creare problemi di natura sanitaria.

Senza attendere l’arrivo dell’azienda per la nettezza urbana, gli abitanti si sono armati di guanti e sacchi raccogliendo una quantità enorme di rifiuti, approfittando anche della clemenza della giornata.

“Un’iniziativa lodevole, sia per il tanto lavoro, sia soprattutto per lo spirito. Un gruppo di cittadini che tengono alla pulizia del territorio, senza organizzare alcuna “giornata ecologica”, chiedendo – fanno sapere dall’amministrazione comunale di Portopalo –  di rimanere nell’anonimato, si sono spesi  lavorando per pulire via Anime Sante da tutti i rifiuti abbandonati. Un gesto di grande cuore, fuori da ogni steccato politico, di attività ed attaccamento al territorio”.

Il Comune di Portopalo assicura che, dopo aver saputo dell’idea dei residenti, ha fornito i sacchi.

“Noi, nel nostro piccolo, abbiamo messo a disposizione i sacchetti e la pulizia successiva del materiale recuperato, ma loro hanno fatto tutto il vero lavoro. Un’iniziativa splendida, un segno – spiegano dal Comune –  di come per Portopalo si possa fare, con concretezza, con i fatti, con meno fantasia e più operatività. Un segnale tangibile di come insieme si possa lavorare per questo paese nelle forme più varie, ma sempre partendo dai temi di sviluppo del territorio che vengono prima di ogni pregiudizio, di ogni critica, di ogni fantasia. Grazie di vero cuore a questi cittadini, modello di critica costruttiva.Via Anime Sante e contrada da Porto sono rimaste le ultime due zone del territorio soggette ad abbandono di rifiuti: saranno oggetto di massima attenzione nei prossimi giorni affinché in brevissimo tempo si elimini il problema come fatto in tutte le altre aree”.