• Due indagati per l’incidente in cui ha perso la vita un pedone
  • La vittima è stata travolta da un’auto mentre attraversava la strada
  • Uno dei due si era autoaccusato dell’incidente ma ha mentito

La Procura di Siracusa ha iscritto due persone nel registro degli indagati in relazione alla morte di Sebastiano Cammisuli, 82 anni, investito lunedì scorso mentre stava attraversando la strada a Pachino, nel Siracusano.

2 indagati

Un uomo di 46 anni, costituitosi dopo l’incidente, è accusato di omicidio stradale, un 34enne, invece, risponde di autocalunnia in concorso con il primo. La notizia è stata resa nota da Studio3A-Valore che attraverso il consulente legale Salvatore Agosta assiste i familiari di Cammisuli.

La ricostruzione

Secondo la ricostruzione della famiglia l’anziano è stato travolto “da una Mitsubishi che sopraggiungeva in via Pascoli. Il 34enne si era “qualificato come il conducente dell’auto, ma dal suo interrogatorio e dalle testimonianze acquisite erano subito emerse troppe incongruenze.

“Non ha la patente” dicono i familiari

E infatti l’indomani si è presentato in caserma il 46enne raccontando tutta un’altra verità e assumendosi le sue responsabilità: alla guida della Mitsubishi c’era lui”. Secondo quanto riferiscono i familiari il quarantaseienne “non aveva la patente di guida: anche la vettura sarebbe sprovvista di assicurazione”.

Catena di incidenti mortali nel Siracusano

Nelle ore scorse, è morto dopo alcuni giorni di ricovero un anziano vittima di un incidente stradale, avvenuto il 17 giugno scorso sulla Maremonti, tra Palazzolo e Canicattini Bagni, la strada che lega Siracusa con la zona montana.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti della Polizia municipale di Canicattini, il pensionato, originario di Palazzolo ma residente a Siracusa, si sarebbe ribaltato con la sua macchina per cause al vaglio degli inquirenti.

Era stato soccorso e poi condotto in ospedale ma nelle ore scorse è deceduto: una tragedia che riapre il dibattito sulla pericolosità di questa strada, dove nel marzo scorso, morirono altre due persone a seguito di un drammatico scontro.

Nei giorni scorsi, sull’autostrada Siracusa-Catania, è deceduto un 40enne, Giovanni Rizzo, vittima di un drammatico incidente stradale avvenuto  all’altezza dello svincolo di Sortino dell’autostrada Siracusa-Catania.