• Morta una bimba di un anno e 10 mesi a Rosolini
  • Colta da malore mentre giocava con la sorellina
  • Trasportata al Pronto soccorso ma i medici non hanno potuto fare nulla
  • La Procura ha aperto un’inchiesta

Tragedia a Rosolini, nel Siracusano, dove è morta nella sua abitazione una bimba di un anno e 10 mesi. Secondo una prima ricostruzione, sulla scorta della testimonianza dei genitori,  la piccola stava giocando con la sorellina quando avrebbe perso i sensi.

Morta al Pronto soccorso

La bambina è stata trasportata al Pronto soccorso ma il suo cuore ha cessato di battere, i medici non hanno potuto nulla per salvarla.

Aperta un’inchiesta

A quanto pare, stando al racconto del padre e della madre, originari del Marocco, la bambina stava assumendo degli antibiotici ma sulla vicenda la Procura di Siracusa intende fare chiarezza, infatti è stata aperta un’inchiesta per ricostruire gli ultimi istanti di vita della piccola e conoscere le cause del decesso.

La vicenda di Evan a Rosolini

Era di Rosolini Evan, il piccolo di di un anno e mezzo  morto all’ospedale di Modica il 17 agosto dello scorso anno. Sono stati rinviati a giudizio per omicidio e maltrattamenti Letizia Spatola, 24 anni ed il compagno Salvatore Blanco, 31 anni, di Rosolini, indicati come responsabili della morte del piccolo.

La tesi dei magistrati

Per i magistrati di Siracusa, il Procuratore Sabrina Gambino ed il sostituto Carlo Enea Parodi,  Evan è deceduto per via delle lesioni causate dalle violenze inflitte dall’uomo nella loro casa, a Rosolini, sotto gli occhi della 24enne, la mamma del piccolo.

Il 31enne risponde anche di maltrattamenti nei confronti della donna, che durante gli interrogatori, ha detto di essere stata succube delle violenze del compagno che avrebbe voluto lasciare. Si è costituita parte civile la nonna del piccolo Evan, Elisa Congiu, la madre di Stefano Lo Piccolo, il papà naturale di Evan, rappresentata dall’avvocato Nino Savarino.