Gli uomini della sezione investigativa del Commissariato di Mazara del Vallo (Tp) hanno arrestato un mazarese di 21 anni ritenuto responsabile di detenzione illegale e spaccio di sostanza stupefacente e hanno denunciato il padre di 58 anni.

Il ragazzo è stato sorpreso mentre usciva da una casa di un parente dopo aver lasciato una borsa. In seguito alla perquisizione sono stati trovate nelle sue tasche due dosi di hashish di 2,5 grammi. I poliziotti hanno così deciso di fare irruzione assieme al cane poliziotto “Ulla” all’interno della sua abitazione e nella camera del padre sono stati trovati 50 grammi di marijuana dentro una scatola. Nel giardino, invece, vi era una pianta di cannabis. Il padre ha affermato di essere il reale proprietario della droga scoperta, pertanto è stato denunciato.

Gli investigatori si sono recati anche dentro la casa del cugino del ragazzo trovando la borsa a tracolla lasciata poco prima. All’interno c’erano 6 panetti di hashish di 580 grammi e l’occorrente per il taglio e la pesatura della droga. Il giovane è stato posto ai domiciliari.