I Carabinieri di Marsala hanno arrestato due giovani di origini gambiane per il reato di rapina. In particolare durante la notte di sabato 30 novembre è giunta alla centrale operativa una richiesta di intervento da parte di un trentenne marsalese, che era stato vittima di una rapina. L’uomo ha raccontato di essere stato avvicinato da alcuni giovani i quali, dopo averlo minacciato con delle bottiglie in vetro vuote, si sono fatti consegnare 50 euro e un paio di cuffie bluetooth.

I militari si sono subito messi alla ricerca dei due ragazzi che sono stati rintracciati in  un centro di accoglienza. I due giovani gambiani venivano dunque perquisiti e, occultati nella tasca anteriore dei pantaloni di uno dei due sono state trovate le cuffie poco prima rubate.

I due sono stati tratti in arresto per il reato di rapina in concorso e portati presso la casa circondariale di Trapani. Il giudice ha convalidato l’arresto applicando la misura cautelare della custodia in carcere.