Dopo più di 25 anni di precariato, con l’approvazione del rendiconto finanziario da parte del Consiglio Comunale, 32 lavoratori del comune di Erice (vigili urbani, istruttori amministrativi ed educatori scolastici) saranno stabilizzati a tempo indeterminato part time a 18 ore.

Lo rendono noto Marco Corrao e Rosario Genco della Cisl Fp Palermo Trapani.

“Questi lavoratori – aggiungono Genco e Corrao – per anni hanno vissuto nel limbo del precariato, svolgendo funzioni essenziali per i servizi che l’ente ha reso ai cittadini. Ringraziamo l’amministrazione comunale il massimo consesso civico e gli uffici preposti per aver concluso l’operoso e complesso iter burocratico, finalizzato alla imminente firma dei contratti individuali”.

Secondo Genco e Corrao, “la pagina del precariato al Comune di Erice non può dirsi chiusa, mancano all’appello circa 70 lavoratori Asu e il nostro impegno sarà rivolto a garantire il loro diritto a un futuro dignitoso che non può che passare dalla stabilizzazione, anche attraverso un aumento delle ore lavorative e al raggiungimento del full time per la totalità del personale”.

Rosario Genco e Marco Corrao vogliono lanciare un messaggio al governo nazionale: “Si sburocratizzi l’iter procedurale e si abbattano i vincoli di spesa per l’attuazione del fabbisogno del personale degli Enti Locali, per permettere in modo celere l’attivazione delle procedure di assunzione, di progressione di carriera e la definitiva stabilizzazione di tutto il precariato”.