• Un 25enne ubriaco è stato arrestato dai carabinieri per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale
  • Continuavano a servirgli alcolici nonostante l’evidente stato di ebrezza
  • Nei guai titolare di un bar dell’isola denunciato dai militari dell’arma
  • I carabinieri hanno anche accertato altre irregolarità da parte dell’esercente

Palesemente ubriaco ma hanno continuato a servirgli alcolici. All’arrivo dei carabinieri, avvertiti da alcune persone spaventate, un 25enne ha aggredito i militari dell’arma con pugni e spintoni per evitare di identificarsi. Il fatto è successo nell’isola di Pantelleria nel Trapanese.

I carabinieri della stazione locale hanno così arrestato il giovane, F. M. classe ’96, per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Una seconda persona è stata denunciata per aver somministrato bevande alcoliche ad una persona in stato di ubriachezza.

Guai anche per il gestore del bar

Nello specifico, nel corso degli accertamenti svolti a seguito dell’intervento, infatti, è emerso che il titolare di un bar dell’isola aveva continuato a somministrare bevande alcoliche al 25enne, nonostante fosse già manifestamente ubriaco, in violazione di quanto previsto dal codice penale. Non solo, i carabinieri hanno anche accertato come l’esercente avesse somministrato ai clienti gli alcolici direttamente nelle bottiglie di vetro e oltre l’orario imposto dall’ordinanza sindacale che regolamenta la movida.

Per questi motivi, il gestore del bar, G.R., classe 92, è stato denunciato in stato di libertà mentre il 25enne, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e messo agli arresti domiciliari a disposizione della competente autorità giudiziaria che ha convalidato l’arresto applicando per lui la misura cautelare dell’obbligo di dimora.