venerdì - 22 settembre 2017

 
#Giancarlo Cancelleri#nello musumeci#fabrizio micari#claudio fava#"Cous Cous Fest"#oroscopo blogsicilia

numerosi progetti per il ripristino

parcheggio di via ala

Degrado e desolazione, la storia di via Ala a Catania

Sopralluogo della commissione comunale al patrimonio per verificare le condizioni di via Ala e programmare interventi per il ripristino.

0 condivisioni

Le reazioni degli esponenti istituzionali siciliani

questionario inglese

“Indicare italiani-siciliani”, studenti dell’Isola discriminati al momento dell’iscrizione nelle scuole inglesi

Una notizia che sta facendo il giro del mondo e che ha innescato una lunga serie di polemiche e reazioni istituzionali anche in Sicilia.

0 condivisioni

il primo centro commerciale catanese

IMG-20160715-WA0006

Vulcania, il simbolo degli anni ’90
è ormai una baraccopoli (FOTO)

Quello che per anni è stato il fiore all’occhiello della città, nonchè il primo vero centro commerciale, adesso è ridotto a baraccopoli.

0 condivisioni

le denunce dei consiglieri

cimitero san giovanni galermo (5)

Emergenza a San Giovanni Galermo
Cimitero a pezzi e pessima viabilità

Un quartiere trascurato, con gravi problemi di viabilità e strutture che cadono a pezzi. Succede a San Giovanni Galermo, dove si denunciano i disagi.

0 condivisioni

la denuncia

etna

Etna ‘rischia’ riconoscimento Unesco
M5S chiede intervento del governo

L’Etna rischia di essere cancellata dal Patrimonio dell’Unesco. A denunciarlo è il Movimento 5 stelle, che ha chiesto un intervento risolutivo da parte del Governo.

0 condivisioni

il video sui social network

video lisa kay

Catania, infrazioni e traffico in tilt
il video-denuncia di un’americana

Un camion bloccato, poi l’inquadratura riprende una lunga coda di auto. A Catania il traffico è da sempre un problema e, questa volta, a farlo notare è una ragazza americana.

0 condivisioni

C'è ancora la possibilità di scambiare la carta-moneta

diecimila lire

Scambiare le vecchie lire, consumatori
‘diffidano’ la Banca d’Italia

Sono molte più del previsto le persone che posseggono ancora il vecchio conio e che non si erano presentate a convertire le lire in euro tra il 6 dicembre 2011 e il 28 febbraio 2012.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.