Si avvia verso l’attività di normalizzazione l’ospedale Sciacca dove è stato bonificato anche l’accesso dei pazienti in dialisi ed è stata predisposta la segnaletica per il distanziamento per la sicurezza di utenti e operatori sanitari. È il Commissario ad acta per l’emergenza Covid-19 presso la Direzione Sanitaria di Presidio degli Ospedali Riuniti “Sciacca-Ribera” a darne notizia.

A Ribera è stata completata l’implementazione dei percorsi No Covid e Covid, con l’integrazione di un apparecchio radiografico portatile per l’area grigia nell’area di emergenza, con la stretta sinergia della direzione strategica dell’Asp di Agrigento. Nella struttura sanitaria è stata completata anche la separazione dell’area del distretto di base con l’ospedale.

A Sciacca, invece, parte un primo servizio di accoglienza per gli operatori sanitari. Obiettivo del progetto è verificarne giornalmente il link epidemiologico con misurazione temperatura, saturazione e altri valori, con la collaborazione dei volontari della Croce Rossa italiana. Nel quadro dell’attività di normalizzazione, inoltre, sempre a Sciacca, sono stati completati i lavori di bonifica dell’area di accesso all’unità di Nefrologia, con la bitumazione dello spazio posteriore. Si tratta di opere che hanno permesso di rifare il look alla zona d’accesso dedicata ai dializzati, consentendo loro l’accesso in ospedale senza bisogno di passare dall’interno della struttura, con un percorso dedicato e privo di contatti con altri.