E’ appena iniziato il trasbordo dei 27 minori che da 16 giorni si trovano sulla Open Arms su due motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza di Lampedusa. A monitorare la situazione, il procuratore aggiunto di Agrigento: Salvatore Vella.

Sono 27 i minori non accompagnati a bordo della Open Arms per i quali è stato autorizzato lo sbarco.

La ong spegnola fa sapere di avere informato le autorità “di avere bisogno del tempo necessario per comunicare la notizia in modo da garantire l’equilibrio e la serenità di tutte le persone a bordo”. “Ci auguriamo che oggi possano scendere tutti. #unportosicurosubito“, si legge in un tweet di Open Arms. A bordo ci sono in totale 134 naufraghi.

Soltanto quando il trasbordo dei minori non accompagnati sarà ultimato, inizierà l’ispezione a bordo della nave Open Arms per accertare le attuali condizioni igenico sanitarie.

Assieme alla polizia giudiziaria saliranno sull’imbarcazione della ong spagnola due medici del Ministero della Salute-Usmaf (ufficio sanità marittima). L’ispezione sanitaria è stata disposta dalla Procura di Agrigento.

Turisti in costume e curiosi si stanno radunando nella banchina di fronte al molo Favalorobei Lampedusa, accessibile solo alle forze dell’ordine, dove saranno sbarcati i 28 minori non accompagnati che si trovano a bordo della Open Arms.