Raffica di incidenti ieri nella zona dell’agrigentino. Un ventiduenne di Lucca Sicula, nell’Agrigentino, ha perso la vita in un incidente stradale, in una domenica funestata dagli incidenti in tutta l’Isola, con 16 feriti.

L’incidente più grave si è verificato sulla provinciale 88, a Caltabellotta. Il ventiduenne di Lucca Sicula, Giuseppe Gagliano, è stato trasportato, in elisoccorso, all’ospedale Civico di Palermo, ma non è riuscito a sopravvivere alle ferite e ai traumi riportati.

Il ragazzo studiava Economia all’università di Siena e, in questi giorni, era temporaneamente rientrato a Lucca Sicula.

La Renault Clio, con 4 giovani diretti al mare, sulla quale Gagliano viaggiava come passeggero, ieri pomeriggio ha sbandato e si è ribaltata sulla corsia di marcia opposta. Gli altri 3 giovani sono stati portati all’ospedale di Sciacca, nessuno è in gravi condizioni.

A mezzanotte, tra Ribera e lo svincolo Verdura, lungo la statale 386, altro incidente con 6 feriti nello scontro tra una Audi 3 condotta da un riberese e un’Alfa Romeo Giulietta con 5 saccensi.

Per un ferito la prognosi è riservata. Una Fiat Punto, guidata da una trentottenne nata in Germania ma residente a Licata, si è invece ribaltata ed è finita un burrone lungo la provinciale 71, in contrada Misita.

A Melilli (Siracusa) auto si ribalta sulla provinciale 30 e finisce al centro della carreggiata prendendo fuoco: i due occupanti sono usciti illesi dall’abitacolo poco secondi prima che la vettura bruciasse.

A Belpasso è di 4 feriti il bilancio di un incidente provocato dal conducente di uno scooter che nella notte si è abbattuto su un gruppo di persone che camminavano lungo il marciapiede di via Vittorio Emanuele, il cuore della «movida» belpassese. Uno, grave, ora è fuori pericolo anche se in osservazione.

Altri due incidenti mortali ieri, il primo a Palermo e il secondo nell’agrigentino.