I carabinieri hanno fermato un senegalese di 43 anni accusato di aver picchiato un venditore ambulante a Ribera (Ag). Secondo quanto ricostruito dagli investigatori l’uomo si sarebbe reso responsabile di una brutale aggressione nel piano centro della città agrigentina nei confronti di un venditore ambulante, sferrandogli per strada un violento pugno al volto, provocandone la perdita di conoscenza ed il successivo ricovero in prognosi riservata in ospedale.

Il senegalese è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Sciacca (Ag). Ora dovrà rispondere di lesioni personali gravi.

Le indagini dei militari hanno permesso di acquisire consistenti indizi, anche mediante la visione di alcuni filmati delle telecamere presenti nella zona. E così i carabinieri sono riusciti a identificare l’autore dell’aggressione il quale, per motivi ancora da chiarire, lo scorso fine settimana, avrebbe colpito violentemente al volto il venditore ambulante di 42 anni, fuggendo subito dopo e facendo perdere le proprie tracce.

La vittima, priva di conoscenza, è stata trasportata presso il più vicino ospedale, ricoverata in prognosi riservata e sarebbe ora in pericolo di vita. Dopo avergli notificato il provvedimento di fermo, i carabinieri hanno subito trasferito il senegalese in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.