Un errore alla guida, la moto che slitta e la caduta fatale ancora tutta da spiegare. Ignazio Mortellaro, 59 anni, di Santo Stefano di Quisquina in provincia di Agrigento è morto così ieri sera in un incidente stradale nei pressi di Cianciana.

L’uomo, impiegato dell’ex Sogeir-Ato Ag1 di Sciacca e assegnato a Quisquinambiente stava tornando dal mare sulla sua moto quando all’uscita da Cianciana è caduto. il malcapitato è morto prima di arrivare all’ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera.

Ancora poco chiara la dinamica dello schianto ma Mortellaro, geometra di professione con la passione per le moto, avrebbe perso il controllo del mezzo a due ruote

La notizia della morte del geometra è arrivata a Santo Stefano di Quisquina proprio nel bel mezzo della serata inaugurale del Summer Camp, una manifestazione che raccoglie giovani e meno giovani in piazza. La kermesse, ha annunciato il sindaco Francesco Cacciatore, è stata sospesa ed è stato dichiarato il lutto cittadino.

Una scia di morte che non accenna a fermarsi lungo le strade siciliane. Appena ieri sera un’altra tragedia sull’asse dei servizi di Catania mentre non si è ancora spento l’orrore per  i bambini falciati da un Suv a Vittoria e la giovane donna travolta da un ubriaco a Scicli