Lia Sava, pm del processo sulle stragi di Capaci e via D’Amelio, è il nuovo procuratore generale di Caltanissetta. A larghissima maggioranza il plenum del Csm le ha assegnato il posto lasciato da Sergio Lari, andato in pensione a gennaio.

Sava, che attualmente è procuratore aggiunto presso il Tribunale di Caltanissetta, ha avuto la meglio con 22 voti sul candidato di minoranza Guido Rispoli, Pg di Campobasso, sostenuto soltanto dal togato di Autonomia e Indipendenza Aldo Morgigni. In magistratura dal 1992, Sava ha cominciato la carriera come pretore a Roma.

Sostituto procuratore prima a Brindisi, poi a Palermo, dove ha fatto parte della Direzione distrettuale antimafia, dal 2013 è alla procura di Caltanissetta. Nell’ufficio che ora lascia si è occupata dei procedimenti sulle stragi in cui morirono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, compreso l’ultimo ancora in corso nei confronti del boss latitante Matteo Messina Denaro.